ARTE E CULTURA

I Professionisti del settore associati

SAGOME.jpg

DOMENICO GIGLIO

Domenico Giglio, artista e gallerista. Da molti anni responsabile della sezione Arte Contemporanea della Horti Lamiani. Protagonista di importanti Personali e Collettive, è ideatore di alcune tra le più importanti installazioni degli ultimi anni: Inchiostro Indelebile, Impronte a regola d’arte, evento che ha riunito 300 artisti nazionali e internazionali, con ricavato a favore dell’associazione ‘Nonne di Plaza de Mayo’.
E ancora la grande installazione SAGOME 547 (effettuata presso la Galleria del Tritone; presso la Farnesina, al Festival del Fanciullo presso il Ministero della Cultura Francese; alla Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea Istanbul 2011, in rappresentanza dell’arte contemporanea italiana.).
La Conferenza Internazionale “Liberiamo i bambini dalla guerra” ha accolto la mostra itinerante sagome 547, un progetto per la pace, un modo di dire no alle guerre da un’idea di Domenico Giglio ha accompagnato la mostra, parte del progetto Arte italiana per il XXI secolo dalla Farnesina. 10 progetti per il 2007 il Vice Ministro agli Affari Esteri Sen. Franco Danieli e il Direttore Generale per la Promozione Culturale, Min. Gherardo La Francesca Parigi, Club Kléber, 5 febbraio 2007.  Nel 2006, la Farnesina lancia (Arte italiana per il XXI secolo). 10 progetti per il 2007. Dieci mostre, destinate a una grande circuitazione internazionale, per una strategia di valorizzazione della produzione italiana nell’arte, lanciata dalla Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del Ministero Affari Esteri. La prima di queste mostre, “Sagome.547”, allestita negli spazi della Farnesina, inaugurata a Parigi, al Club Kléber, in occasione della Conferenza Internazionale “Liberiamo i bambini dalla guerra”, organizzata dal Ministro degli Affari Esteri francese, M. Philippe Douste - Blazy e dalla Direttrice esecutiva dell’UNICEF, M.me Ann Veneman, diede nuovo impulso al tema della protezione dell’infanzia vittima di conflitti bellici, tema a cui sia la Francia che l’Italia sono particolarmente sensibili. Quale rappresentante dell’Italia in quanto Paese membro del Consiglio di Sicurezza fu presente alla Conferenza il Vice Ministro agli Affari Esteri Sen. Franco Danieli, accompagnato dal Direttore Generale per la Promozione Culturale, Min. Gherardo La Francesca. Proprio da un dato diffuso dall’UNICEF nel 2004 ha preso spunto l’artista Domenico Giglio per avviare il progetto “Sagome.547”. 547 sono infatti, ogni giorno, stando ai dati UNICEF 2004, i bambini che nel mondo rimangono vittima di eventi di guerra. 547 sono le sagome allestite per ricordarli e dare loro voce. Già 193 artisti – tra cui 28 nomi della grande Collezione di Arte Contemporanea alla Farnesina – hanno, finora, accettato di “interpretare” a proprio modo una sagoma. Altri, di tutte le comunità nazionali toccate della circuitazione della mostra, si aggiungeranno strada facendo, a sottolineare la natura internazionale del progetto – e del problema. Per “Sagome. 547”, Parigi è stata solo la prima tappa di un’ampia circuitazione che è stata organizzata dalla rete diplomatica e degli Istituti italiani di cultura.

HORTI LAMIANI.jpg

HORTI LAMIANI BETTIVO' - Domenico Giglio

Galleria d'Arte - ROMA

Mettiti in contatto